Header

Breadcrumb

Home  > Articolo
LOG-IN
Login


Mappa "Barocco Pugliese"

==>Multimedia

Martina Franca
Data: dal 12/08/2010 al 18/08/2010

Il Museo d'Arte "Filippo D'Angiò" di Martina Franca

Immagine Articolo
Giovedì 12 agosto 2010, nell’ambito dei festeggiamenti per i Settecento anni di fondazione di Martina Franca, alle ore 21.00 presso il Palazzo Ducale, nell’appartamento D’Avalos con i meravigliosi dipinti sulle pareti in stile grottesco,  si inaugurano tre eventi: l’istituendo Museo d’Arte “Filippo I D’Angiò”, la prima Mostra abbinata (ne seguirà una ogni anno) dal titolo “Martina  ieri e oggi” e la presentazione della guida turistica sulla città e il territorio, con saggi di storia, arte e tradizioni. Il progetto è stato realizzato dal Lions Club di Martina Franca Host con l’ausilio del Comune di Martina e, soprattutto, grazie al lavoro dei protagonisti, ossia degli artisti che espongono le loro opere, pittori e artigiani, oltre che alunni di due Istituti del territorio; le opere sono dipinti, tele, acquerelli, qualche dipinto su rame,  prodotti artigianali, costumi d’epoca  e foto. Tutte quante raccontano il territorio.  Visitare il Museo e la Mostra può considerarsi dunque un itinerario di visita alternativo. Un luogo d’arte per eccellenza, il Palazzo Ducale, racconta la storia, l’arte, le tradizioni del territorio attraverso opere di artisti contemporanei. Il filo conduttore di tutte le opere è proprio il recupero dell’identità locale, pescando nella cultura e nei valori degli avi, ma sempre attuali. Si legge nelle opere un’attenta analisi delle trasformazioni sociali, economiche e politiche del territorio, analisi che diventa strumento altamente didattico se messo in relazione con la storia contemporanea. Scorci del centro storico, monumenti, piazze, paesaggi con trulli, ulivi e masserie, i giochi antichi, volti e mestieri d’un tempo, tutti temi espressi nelle opere che visualizzate offrono molteplici spunti per approfondimenti. Proprio l’esposizione delle tele che rappresentano tutti gli stemmi cittadini, da quello dei fondatori angioini fino a quello attuale, è esplicativo dell’evoluzione storica che si vuole raccontare. La curatrice della mostra è la prof.ssa Maria Luisa Previti che, come pittrice, espone le sue opere, ma è anche l’autrice con le prof.sse Silvia De Vitis e Antonella Messinese della guida turistica.

Informazioni

Si ringrazia per le Info sul Museo e la Mostra la prof.ssa Maria Luisa Previti.

Altri articoli