Header

Breadcrumb

Home  > Articolo
LOG-IN
Login


Mappa "Barocco Pugliese"

==>Multimedia

Turi

Chiesa di San Rocco - Turi

Immagine Articolo

La chiesa di San Rocco a Turi per la sua particolarità strutturale è stata a ragione dichiarata monumento nazionale. Essa rientra nelle chiese a due cupole pugliesi, perlopiù medievali. Il corpo di fabbrica è costituito da due ambienti coperti all'interno con volte a calotte emisferiche, di cui sono visibili all'esterno le eleganti coperture a piramidi, con croci terminali, raccordate al resto della fabbrica dai tiburi con cornici a denti di sega. Le stesse cornici ornano parte della struttura. Una particolarità del tetto è la copertura con le chiancarelle, tipica di tutta la Puglia di pietra, dove primeggiano i trulli. La semplice e lineare architettura è ingentilita da un bel portale rinascimentale terminante con un fine timpano. Ma è sul lato lungo che si conserva parte della vecchia entrata, dove su un architrave si legge la data 1507. Del portale rimane un protiro pensile con timpano con arco a sesto acuto. Qui forse c'era un dipinto o un bassorilievo. Sulla facciata svetta un tipico campanile a vela cuspidato a un fornice, aggiunto tra il XII e il XIII secolo mentre nel XVI secolo il portale fu spostato da ovest ad est. il dato interessante è che una struttura sacra medievale con due cupole in asse è concentrata nel comprensorio intorno a Turi. la dedicazione a san Rocco è successiva alla costruzione della chiesa, forse risale al XV secolo, considerando che il Santo insieme ad Oronzo, protettore della città era un taumaturgo a cui molti devoti rivolgevano leproprie suppliche. Il 25 aprile, la Chiesetta è al centro di una particolare processione detta del "passa passa".
 

Bibliografia

Nuova Pro Loco- Comune di Turi (2009) Benvenuti a Turi, Guida Turistica, Turi, fgstudio.

De Vitis, S. Un fossile guida per lo studio della Turi medievale: la chiesa di San Rocco, in C.S.S. di Turi quaderno n.1, Fasano, Schena Editore