Header

Breadcrumb

Home  > Articolo
LOG-IN
Login


Mappa "Barocco Pugliese"

==>Multimedia

Fasano

Il Minareto - Fasano

Immagine Articolo

Fu un viaggio in Tunisia che ispirò nel 1912 Damasco Bianchi, artista barese che amò Fasano e la meravigliosa collina nota come Selva di Fasano. Pittore estroso appassionato della cultura orientale fece costruire sulla Selva una villa in stile moresco. Percorrendo un viale delimitato da alti pini, la villa, sontuosa, mostra un elegante piano nobile con grandi finestre, mentre motivi orientali decorano tutta la struttura. Svetta su tutto il finto minareto, su uno dei colli più belli del territorio fasanese. Un luogo panoramico che culmina con balconi naturali sulla piana degli ulivi che divide la Murgia fasanese dal mare adriatico. La vista è mozzafiato, lo sguardo spazia fino a Monopoli a nord e alla marina di Ostuni a sud. Al centro la città di Fasano. Il punto dove sorge il Minareto, altrettanto panoramico, affaccia anche sul canale di Pirro, una depressione carsica spettacolare per ampiezza e per varietà di paesaggio. Pare che anche il toponimo della contrada in questione, Gordini, sia per taluni collegabile al mondo arabo: dal termine garbi in riferimento al vento libeccio, che su queste colline spira con forza. Interessante è notare che nel dialetto fasanese garbéine significhi libeccio. Nei dialetti, nelle architetture e nelle tradizioni la Puglia esprime sempre una fusione culturale tra oriente e occidente, compito inevitabile per una terra crocevia nel Mediterraneo. Damasco Bianchi amò sicuramente la cultura, in tutte le sue manifestazioni, se è vero che nella villa organizzava feste tra gli anni Venti e Trenta del XX secolo facendo accendere in cima alla torre-minareto un lume ad acetilene: il faro della cultura o il fuoco sacro. Dopo la morte del pittore, la villa fu utilizzata fino agli anni Cinquanta come colonia estiva, poi divenne proprietà della Regione e infine del comune di Fasano.

Informazioni

Proprietà Regione Puglia, in locazione al Comune di Fasano.

Bibliografia

AA.VV. (2004), Fasano, natura e cultura, Fasano, Faso Editore.
L'Abbate, G. (1995) Damasco Bianchi e Vito Stifano. Due pittori nell'incanto della Selva, Fasano.