Header

Breadcrumb

Home  > Articolo
LOG-IN
Login


Mappa "Barocco Pugliese"

==>Multimedia

San Pancrazio Salentino

Le masserie di San Pancrazio Salentino

Immagine Articolo
Le masserie rappresentano l’elemento architettonico più significativo  del territorio di San Pancrazio, sia perché contribuiscono in maniera notevole alla caratterizzazione del paesaggio rurale, sia per l’importanza che hanno avuto nel contesto socio-economico fino a pochi decenni fa.  Dapprima se ne contavano ventiquattro attive ma attualmente molte di esse sono in stato di abbandono. Prevale come un tempo, in esse,  l'attività casearia e di allevamento di bestiame misto, mentre qualcuna si è trasformata in struttura ricettiva. Tutte, però, le masserie dell'agro di San Pancrazio da sempre  rappresentano l’immagine per eccellenza dei beni architettonici immersi in contesti naturali e impregnati di storia locale. Intorno alla Masseria Caragnuli, infatti, attualmente in completo abbandono, si estende un insediamento basiliano altomedievale formato da numerose grotte delle quali fa parte un ampio frantoio ipogeo con sili, cisterne, dormitori e nicchie per i lumini. La Masseria Caretta, ancora attiva per l’economia del paese, ha allestito una recinzione per la tutela di un’area a macchia mediterranea, racchiusa all’interno della  proprietà, dove primeggia un’abbondante numero di alberi di lentisco e altre specie arbustive. La Masseria Angeli è singolare per la presenza, nel suo territorio, di un’oasi mediterranea avio-faunistica protetta di tipo arbustivo, anch’essa, come molte altre, sottoposta a frequenti atti di vandalismo. La Masseria Maddaloni è oggi area militare che comunque si apre al pubblico nel periodo natalizio con la rappresentazione di  un presepe vivente. La Masseria Torrevecchia racchiude al suo interno una cripta basiliana affrescata con l’immagine di san Vito, il volto di un  fanciullo, fiori rossi sulla volta e altri dipinti appartenenti a scuole pittoriche diverse. In questa  vasta distesa pianeggiante e apparentemente monotona, dove colture a foraggio si alternano a frutteti e vegetazione tipica salentina, altre masserie custodiscono  beni storici e ambientali che attendono di essere conosciuti e rivalutati.

Informazioni

Le masserie e i territori circostanti sono raggiungibili in auto adatte per tutti i tipi di percorso compresi quelli accidentati.
La Masseria Maddaloni non è visitabile perché area militare. E’ aperta al pubblico solo nel periodo natalizio per rappresentazione del presepe vivente.
I siti storici e archeologici non sono percorribili da parte dei diversabili.
Per maggiori informazioni connettersi al sito ufficiale del Comune
info@comune.sanpancraziosalentino.br.it

Bibliografia

Visita diretta.
Informazioni ricevute dall’architetto Manni autore di Schede catalogazione, archivio Ufficio Tecnico del Comune di San Pancrazio Salentino.
Casucci R. et altri (2006), San Pancrazio Salentino…Tra arte e tradizione locale, La Pulce Editrice.